CULTURA Teatro

Al TAU Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini in “Delitto e Castigo”

Prosegue la ricca stagione del Teatro Auditorium dell’Università della Calabria. Stasera e in replica domani sulle tavole del teatro grande dell’ateneo sarà di scena “Delitto e Castigo” l’opera più letta e conosciuta di Dostoevskij, interpretata da due volti noti del cinema italiano non nuovi ad incursioni teatrali, Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio. Il tormento di Rodiòn Romànovic Raskòl’nikov strozzato dai debiti, che uccide una vecchia e meschina usuraia, rivive nell’adattamento teatrale di Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi, per la regia di Rubini.
Nel romanzo è evidente il conflitto interiore del protagonista, che crea in lui una scissione; ne viviamo i lucidi ragionamenti, in cui si rifiuta di provare rimorso, per dimostrare a se stesso di appartenere alla categoria di quelli che lui definisce i “napoleonici”, i grandi uomini, le menti superiori dalle idee rivoluzionarie, autorizzati a vivere e agire al di sopra della legge comune, perché tutte le loro azioni, anche quelle condannate dalla morale, hanno come fine ultimo il bene collettivo. Dall’altro lato, però, viviamo il lento affiorare in lui della consapevolezza di non riuscire a sfuggire ai sensi di colpa e al terrore di essere scoperto: deve rassegnarsi, alla fine, di essere non già un grande uomo, ma un “pidocchio”, e, come tale, di meritare una punizione.
Ed è proprio questa natura bitonale di Delitto e Castigo a suggerire la possibilità di portare in scena l’opera attraverso una lettura a due voci: Rubini e Lo Cascio trascinano il pubblico nel racconto, facendo vivere in prima persona l’ossessione del protagonista.
Oggi e domani, ore 20:30. Biglietto intero €18,00, ridotto dipendenti Unical €12,00, studenti €7,00.

 

FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial