POLITICA

Amministrative in Calabria, sei comuni si preparano al ballottaggio

Sono sei i grandi centri urbani calabresi che eleggeranno i propri sindaci al ballottaggio del 4 e 5 ottobre: Reggio Calabria, Crotone, Cirò Marina, Castrovillari, San Giovanni in Fiore e Taurianova. Così hanno deciso il 20 e 21 settembre gli elettori chiamati ad esprimersi, oltre al voto referendario, per le elezioni amministrative.

Reggio Calabria per la prima volta andrà al secondo turno di ballottaggio: il sindaco uscente Falcomatà, candidato con il PD e con 11 liste a sostegno, perde 24 punti rispetto alla tornata del 2014 che lo eleggeva con più del 60% al primo turno. Punisce entrambi i candidati di punta sicuramente il voto disgiunto, a favore di liste “anomale” come quella della Marcianò (13,88%), ex assessora ai lavori pubblici di Falcomatà, catapultata da Renzi in segreteria Pd, che vira in una lista appoggiata anche dall’estrema destra Fiamma tricolore, trainandosi pertanto non solo voti del centrodestra ma anche del centrosinistra. Forza Italia si conferma il primo partito della coalizione di centrodestra, guidata da Minicuci, candidato espresso dalla Lega che però dimezza i voti rispetto alle regionali di inizio anno. Situazione ancora incerta per i possibili accordi in vista dello scontro.

Anche Crotone andrà al ballottaggio. Al primo turno Antonio Manica candidato del centrodestra ha ottenuto il 41,60 %, per un totale di 13.787 voti e il candidato Vincenzo Voce sostenuto da quattro liste civiche ha ottenuto il 36,22 % per un totale 12.003 di voti. Il candidato del centrosinistra Danilo Arcuri, ha ottenuto il 17,6%, al quarto posto Andrea Correggia, candidato del M5s, che ottiene il 4,91%. Situazione molto tesa anche nel capoluogo crotonese dove le passate vicende PD con Enzo Sculco hanno scosso l’elettorato e virato migliaia di voti a favore di Vincenzo Voce. Nello schieramento di centrodestra anche qui Forza Italia si afferma primo partito, seguito da Fratelli d’Italia con il 6,47% e la Lega con un 3,61%, in netta discesa rispetto al 14,3% delle recenti regionali.

A Castrovillari la corsa sarà tra il sindaco uscente di centrosinistra, Domenico Lo Polito e il candidato di centrodestra, Giancarlo Lamensa. A San Giovanni in Fiore si sfidano Rosaria Succurro e Antonio Barile, entrambi di centrodestra. Anche nella città di Oliverio il PD arranca e nella città “rossa” della Sila cosentina è il vero sconfitto della tornata elettorale, affermandosi come quarta forza politica. Fratelli d’Italia, a sostegno della Succurro, è il partito con meno preferenze.

I comuni interessati dal voto nella nostra regione sono stati in tutto 72, 16 nella provincia di Cosenza, fra sorprese e riconferme. A Cetraro il sindaco uscente Aita non viene riconfermato e passa l’avversario candidato del PD Ermanno Cennamo. Dopo i casi di malasanità e la chiusura dell’unico reparto di ostetricia del litorale tirrenico i cittadini di Cetraro non premiano l’uscente, sostenuto peraltro da Aieta, uno dei pochi fedelissimi dell’ex presidente Mario Oliverio. A San Fili eletta sindaca per la prima volta una donna, Linda Cribari, candidata con una lista civica. Nel comune di Dipignano vince Gaetano Sorcale, docente di diritto internazionale e diritto dell’Unione Europea del dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Unical. A Cerzeto, piccolo centro arbëreshë, si riconferma per la terza volta il sindaco uscente Rizzo (PD): il comune è balzato spesso alle cronache per il suo lungimirante sistema di accoglienza.

Nella tornata elettorale sono stati chiamati al voto anche i cittadini delle città commissariate per infiltrazioni di stampo mafioso: Briatico (VV), San Gregorio d’Ippona (VV), Limbadi (VV), Cirò Marina (KR), Strongoli (KR), Platì( RC), Scilla (RC). Sono state invece rinviate le elezioni per i comuni di Cenadi (CZ) e San Lorenzo (RC) per la mancata presentazione di liste di candidati e risultate non valide le elezioni nel comune di Melito di Porto Salvo (RC) per il mancato raggiungimento del quorum dei votanti.

Martina Talarico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial