Elezioni Studenti UNICAL

Elezioni studentesche, respinto il ricorso della candidata di Unidea

Non basta versare la prima rata di 16,50 euro per essere “regolarmente iscritti” all’università e godere di tutti i diritti da studente, compreso quello dell’elettorato passivo. Così ha stabilito il Tar della Calabria, pronunciandosi dopo oltre due mesi sul ricorso presentato dalla studentessa Antonella Massaro (nella foto), candidata di Unidea al Senato accademico dell’Unical ed esclusa dall’Ufficio elettorale proprio perché non “regolarmente iscritta”. La sentenza ha dato ragione all’Ufficio elettorale e torto alla ragazza, perché com’era facile da prevedere, è “innegabile che lo studente non regola con i versamenti debba qualificarsi come privo del requisito della regolare iscrizione”.
Le elezioni per il rinnovo della rappresentanza studentesca, lo ricordiamo, dovevano tenersi il 10 e 11 maggio scorsi, ma difronte al ricorso della studentessa, il Rettore preferì sospenderle per decreto. Da molti venne avvertita come una forzatura, una scialuppa di salvataggio lanciata dal Magnifico alla lista Unidea, già in difficoltà per la rinuncia di un altro candidato.  
Nessun ostacolo impedisce adesso agli studenti di votare. Se non fosse che siamo in pieno luglio e tutti impegnati con gli esami. Se ne riparlerà quindi in autunno.

r.f.c.

FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial