CULTURA Teatro

Libero Teatro, laboratorio all’Unical con Max Mazzotta

A partire da ottobre 2022 e fino a maggio 2023 l’Unical ospiterà un laboratorio teatrale interamente incentrato sulle opere di B. Brecht, curato dall’attore e regista cosentino Max Mazzotta e organizzato dalla compagnia teatrale Libero Teatro.

Il corso, dal titolo “Ciò che oggi scriviamo sulla lavagna, domani lo cancelleremo” (dal libro “Vita di Galileo” di B. Brecht), sarà rivolto prevalentemente a studenti unical e a giovani artisti che vogliono approfondire, grazie a lezioni teoriche e pratiche di improvvisazione, lo studio dei testi teatrali, la recitazione e l’interpretazione dei personaggi brechtiani. Oltre ad attività dedicate a Brecht, verranno poi praticate anche lezioni di canto, training fisico e vocale, elementi di danza e coreografia, studio di poetiche teatrali e lezioni sulla storia del teatro tenute da professionisti del settore e docenti Unical che affiancheranno il regista per tutta la durata del percorso formativo. Il laboratorio terminerà con l’allestimento e la messinscena di uno spettacolo teatrale.

Il direttore artistico della compagnia, Max Mazzotta, inizia a dedicarsi allo studio della recitazione appena finiti gli studi e nel 1991 entra a far parte della scuola teatrale Piccolo Teatro di Milano, dove si diploma nel 1995. A fine anni 90 fonda all’interno dell’Università della Calabra la compagnia Libero Teatro con la quale, oltre che ad esserne il regista, mette a punto opere in chiave metateatrale sia di testi conosciuti che di inediti firmati da lui.

Bertolt Brecht è uno dei principali drammaturghi tedeschi del novecento. Il suo esordio in teatro era fortemente influenzato dall’Espressionismo ma presto sviluppò la teoria del “teatro epico”, di cui è fondatore, secondo cui lo spettatore non doveva immedesimarsi, ma era invitato a tenere una distanza critica per riflettere su quello che si vedeva in scena. Canzoni, elementi parodistici e una sceneggiatura molto ben studiata dovevano creare un effetto di straniamento, un distacco critico appunto. Il teatro di Brecht offre una grande varietà di storie e casi umani, oppure rivisitazioni di drammi storici che ancora oggi sanno incantare il pubblico per la loro arguzia, modernità e impostazione scenica.

C’è tempo fino al 10 ottobre per candidarsi al Laboratorio. Gli interessati dovranno inviare una lettera motivazionale a info@liberoteatro.org con oggetto “Candidatura al laboratorio teatrale 2022/2023”, aggiungendo mail e numero di telefono, oltre ai dati anagrafici e di residenza e se studenti Unical l’anno e il corso di laurea. I candidati riceveranno una mail di convocazione per un primo incontro individuale di valutazione. Per ulteriori info sul corso, è possibile contattare il numero 333.9555376.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial