SOCIALE Zoom

Nasce all’Unical Radio No Borders, antenna dell’Agenzia Nazionale per i Giovani

Dopo l’allestimento e il rodaggio, Radio NoBorders è finalmente pronta per l’inaugurazione ufficiale. Venerdì 18 dicembre alle ore 17.00 si presenta al pubblico la nuova antenna dell’Associazione culturale Entropia, con sede al DAM, nel Polifunzionale dell’Unical: una presentazione immaginata come una festa, ma che, a causa del Covid, avverrà solo in diretta radio. NoBorders è una delle cento antenne del network ANGinRadio dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, progetto realizzato nell’ambito del bando “ANG inRadio più di prima” e finanziato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili ed il Servizio Civile Universale e dal Programma Europeo Erasmus+. Un bando pensato per promuovere l’utilizzo di strumenti digitali, valorizzare modelli positivi e amplificare le iniziative dell’Agenzia legate alle politiche giovanili.

“In un periodo in cui socialità e condivisione sono fortemente compromessi, fare radio, mettendo in piedi una vera e propria redazione, è il nostro modo di viaggiare, di connetterci con l’Europa e con il mondo – racconta Maria Pia Belmonte, coordinatrice del progetto e youth worker dell’associazione Entropia –. Vogliamo che sia la voglia e la curiosità di imparare, di fare ricerca, a portarci lontano e non l’impossibilità di immaginare un futuro”. L’idea, nata dalle sperimentazioni radiofoniche dei volontari dell’associazione, è quella di unire giovani con bagagli diversi, in modo che possano relazionarsi, attraverso un concreto progetto di networking, tra loro e con il mondo. Una pluralità letteralmente “senza confini”.

Radio NoBorders si presenta attraverso contenuti digitali resi fruibili sulle pagine social di Facebook e Instagram – ANG in Radio NoBorders – o sulle piattaforme Spreaker e Spotify, scaricabili in podcast ed è un’antenna che parla già tutte le lingue del mondo con un team di 22 ragazzi provenienti da 10 Paesi diversi, tutti under 30, tra studenti e neolaureati Unical, italiani e internazionali, rifugiati e richiedenti asilo. La programmazione è già molto ampia e variegata, il palinsesto si presenta ricco di proposte sulle tematiche più svariate, da “GeoBorders”, programma d’approfondimento e di geopolitica a “Fatti dal mondo”, programma d’informazione internazionale. Da “Calabria Mondo” curato da Wanees (Egitto) e Alessandra (Italia) che racconta storie di resilienza, fino a toccare temi come il femminismo con “Una donna che conta” a cura di Debora (Brasile), Sady (Paraguay) e Lucas (inviato dall’Argentina).

Spazio anche a speciali Role Model, podcast dedicati a personalità che attraverso il loro lavoro e impegno contribuiscono ad un cambiamento positivo nella società: già due gli speciali realizzati da NoBorders, uno su Mimmo Lucano e l’altro su Jorit, giovane artista napoletano conosciuto a livello internazionale per la sua arte urbana e i suoi messaggi di natura sociale. Non manca l’attenzione verso l’arte con “SettimanArte”, programma settimanale dedicato al cinema e “Batti il tuo tempo” che invece dà spazio agli artisti locali. A Radio NoBorders “Nessuno è straniero” affronta invece il tema dei diritti e della cittadinanza, mentre “Europa Cafè” racconta i progetti Erasmus+ e Corpo europeo di solidarietà.

L’inaugurazione si inserisce in un weekend molto denso durante il quale l’Agenzia nazionale giovani, terrà a battesimo tutti i 100 presidi del network #piùdiprima con un tour virtuale, al quale parteciperanno il Ministro alle politiche giovanili Vincenzo Spadafora e la direttrice di ANG Lucia Abbinante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial