Donne Salute SOCIALE

Ottobre rosa, Cotronei aderisce alla campagna di prevenzione

Anche a Cotronei, piccolo paesino della Calabria in provincia di Crotone, arriva la campagna di sensibilizzazione dell’Airc. L’amministrazione comunale ha inteso aderire all’appello dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro illuminando di rosa la facciata principale della Chiesa di San Nicola Vescovo, rendendola ancora più suggestiva. E’ il modo più bello per partecipare alla lotta contro i tumori femminili, quello della mammella in particolare.
L’Airc è il primo finanziatore privato in Italia e da oltre cinquanta anni ha fatto della lotta al tumore al seno una delle sue sfide più importanti. E’ infatti la neoplasia più diffusa nel genere femminile. Si stima che una donna su nove ne sia colpita nell’arco della vita. Nel 2019 i nuovi casi di carcinoma alla mammella in Italia sono stati 53.200, ma grazie ai costanti progressi della ricerca la sopravvivenza, a 5 anni dalla diagnosi, è aumentata fino all’87 %.
Quest’anno le campagne di prevenzione contro il tumore al seno assumono un’importanza ancora più marcata. Si tratta infatti di recuperare screening e controlli rinviati a causa della pandemia. Anche qui i numeri sono molto rilevanti. Rispetto allo stesso periodo del 2019, sono 1,4 milioni in meno gli screening effettuati. I ritardi nei controlli si traducono in una netta riduzione delle nuove diagnosi di tumore al seno (2.099 in meno).
La campagna “Nastro Rosa Airc 2020” tingerà di rosa l’Italia per tutto il mese di ottobre, dedicato alla prevenzione. “Nastro Rosa” perché la Fondazione invita a sostenere la campagna indossando una spilletta con una forma speciale, ovvero un nastro rosa incompleto: la parte di colore mancante rappresenta le donne che ancora non sopravvivono a una diagnosi di tumore al seno. Questa iniziativa di solidarietà è iniziata con l’illuminazione in rosa di centinaia di palazzi comunali e monumenti in tutta Italia, grazie alla collaborazione tra Airc e Anci, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.
A Cotronei la facciata della Chiesa di San Nicola Vescovo è rimasta illuminata anche oltre i giorni previsti dalla campagna di sensibilizzazione “proprio nel tentativo di stimolare al massimo la popolazione”, ha dichiarato il sindaco Nicola Belcastro. E’ stato il delegato di Cotronei dell’Airc, Edoardo Canobbio, a farsi promotore di questa iniziativa riscontrando subito il favore dell’amministrazione comunale. “Illuminare il nostro monumento più bello – ha spiegato al riguardo il primo cittadino di Cotronei – ritengo sia il modo più consono per mostrare sostegno e vicinanza alle donne colpite dal tumore al seno e per segnare un momento di grande partecipazione solidale dei nostri concittadini ad un tema di così grande spessore”.

Marica Tallarico

FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial