POLITICA Unical

Politiche 2018. L’Udu chiede al rettore la sospensione delle attività didattiche

Stamattina la neonata Udu Cosenza ha depositato la sua prima istanza ufficiale al Magnifico Rettore e al Senato Accademico dell’Università della Calabria, una richiesta tesa a favorire la partecipazione degli studenti alle elezioni politiche del 4 marzo. “Questa partecipazione, specialmente tra i giovani, ha conosciuto un preoccupante calo negli ultimi anni. Sarebbe fondamentale – scrive l’Udu in una nota – incentivare le ragazze ed i ragazzi ad avvicinarsi al dibattito e al voto, al fine di costruire delle nuove generazioni attive e consapevoli dell’importanza dell’agone democratico. Una delle cause della bassa affluenza alle urne tra i giovani è sicuramente l’impossibilità di votare nel caso in cui questi siano degli studenti o dei lavoratori fuori sede”. Da qui l’invito a sospendere le attività didattiche nella giornata del lunedì 5 marzo “al fine di permettere a coloro i quali vivono il nostro Ateneo da fuori sede di agevolare il rientro dai loro comuni di residenza in occasione del voto del 4 marzo”. Una misura peraltro adottata anche da altri atenei, come l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.
“Riteniamo necessario – copnclude l’Udu – intervenire nel nostro piccolo per invertire questa tendenza, perché pensiamo che la partecipazione democratica dei cittadini sia uno degli indicatori più importanti di civiltà e di sviluppo di un Paese”.

FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial