AREA URBANA Cosenza CULTURA Zoom

“Ricorderemo anche Amico”, il sindaco risponde all’appello sul Planetario

“Ricorderemo anche GB Amico”. Breve, parziale e generica la risposta del sindaco Mario Occhiuto all’appello per l’intitolazione del nuovo Planetario all’astronomo cosentino Giovan Battista Amico. Ma quanto meno è un’apertura.
Dopo l’intenzione espressa dal primo cittadino su fb di voler dedicare la struttura all’astrofisico  Stephen Hawking, l’opinione pubblica cosentina si era mobilitata in rete, ricordando su più fronti gli studi dell’ex assessore alla scienza Franco Piperno, vero ideatore del Planetario, che avevano riportato alla luce la vita e l’opera del giovane astronomo nato a Cosenza e morto ammazzato a soli 27 anni proprio per la sua attività scientifica. L’idea di Piperno era di dedicare ad Amico il nascente Planetario e i cosentini per fortuna non l’hanno dimenticato.
Anche il nostro giornale ha dato un modesto contributo alla causa (leggi qui l’articolo) lanciando l’idea di un appello al sindaco, che partisse dall’Università della Calabria e dai docenti che, come l’archeologo Battista Sangineto, avevano criticato l’improvviso cambiamento. Nei giorni successivi, sul gruppo fb Unical2020, il fisico Riccardo Barberi aveva promosso un sondaggio sul tema, partecipato e condiviso da molti utenti (l’esito favoriva, in maniera schiacciante, il cosentino Amico). L’appello infine, che pubblichiamo in fondo pagina, firmato da diverse personalità (compresi alcuni docenti Unical oltre al direttore del nostro giornale), si è unito al coro di commenti pubblicati da singoli cittadini sulla bacheca del sindaco e, così, potenza della Rete, qualcosa si è mosso. “Ricorderemo anche Amico”, ha risposto Occhiuto, non lasciando però intendere quali saranno le modalità di questo ricordo, né tanto meno ritrattando la proposta d’intitolazione all’astrofisico inglese recentemente scomparso.
Il Planetario, stando agli annunci del primo cittadino, dovrebbe essere inaugurato in primavera. C’è ancora il tempo per pensarci bene.

r.f.c.

L’appello
I sottoscritti – appreso che il Sindaco di Cosenza ha espresso l’intenzione di intitolare il nascente Planetario a Stephen Hawking, l’astrofisico inglese recentemente scomparso, invece che a Giovan Battista Amico – chiedono al sindaco di intitolarlo allo studioso cosentino Amico. Franco Piperno, da assessore di Giacomo Mancini e da studioso di astrofisica, aveva promosso e progettato la costruzione già pensando di intitolarlo ad uno dei più importanti studiosi del Rinascimento cosentino. Ioannes Baptista Amicus, nato a Cosenza nel 1511, aveva frequentato la allora prestigiosissima Università di Padova e, soprattutto, aveva scritto e pubblicato -a Venezia nel 1536 ed a Parigi nel 1549- un’opera che, per la prima volta e prima di Copernico, metteva in discussione il modello tolemaico: “De motibus corporum coelestium iuxta principia peripatetica sine eccentricis set epicyclis”. Riassumendo e semplificando la sua opera, si può affermare che la teoria omocentrica, rivisitata dall’opera del cosentino, è in grado di competere con la teoria degli epicicli ovvero quella tolemaica.
Siamo certi che non sfugga a nessuno che lo studioso cosentino, assassinato a soli 27 anni, merita di essere ricordato con tutti gli onori dalla sua città. Siamo sicuri, anche, che noi cosentini e calabresi dovremmo menare gran vanto per averlo avuto fra i nostri ascendenti intitolandogli, almeno, il nascente Planetario anziché al grande studioso britannico.
Con questo nostro appello vogliamo riaffermare che solo attraverso il pieno riconoscimento della nostre vicende storiche, in questo caso intitolando il Planetario allo studioso cosentino Amico, si può creare un senso di appartenenza ad una comunità, un condiviso e positivo senso di cittadinanza ispirato dalla propria Storia e dai valori simbolici ad essa collegati.

Riccardo Barberi
Massimo Veltri
Battista Sangineto
Pierluigi Veltri
Rita Fiordalisi
Enzo Paolini
Giovanna Vingelli
Sergio Nucci
Daniela Ielasi
Sergio Aquino
Massimo Covello
Marta Petrusewicz
Mimmo Talarico
Ugo G. Caruso
Paolo Palma
Annarosa Macrì
Filippo Veltri
Rita Commisso
Argia Morcavallo
Gilda De Caro

 

FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial