Unical UNIVERSITÀ Zoom

Università, dal 15 marzo possibile ripresa in presenza per le matricole

Potrebbero riprendere il 15 marzo le lezioni in presenza per le matricole negli atenei calabresi. Questo è quanto deciderà il prossimo 11 marzo il Coruc,  coordinamento che riunisce allo stesso tavolo tutte le università della regione. Il coordinamento non ha mai avuto tanta voce in capitolo come in questo periodo storico: avere un organismo terzo che si prenda la responsabilità di aprire o chiudere è un modo per evitare che polemiche e malumori si riversino direttamente sui rettori. Così ad esempio l’Unical, che avrebbe spazi immensi anche all’aperto dove fare lezione, continua a rinviare la ripresa della didattica in presenza somministrando questionari agli studenti per chiedere pareri pro o contro.

Nonostante la Calabria sia zona gialla da un mese, mentre le scuole superiori hanno riaperto al 50% (la Regione ha disposto il prolungamento della modalità mista fino al 13 marzo, ndr), sull’università si registra un continuo e preoccupante scaricabarile. “All’indagine – fa sapere l’Unical in una nota stampa – hanno partecipato 16.000 studenti: circa il 53% delle matricole ha dichiarato di voler seguire le lezioni in aula, mentre il dato è sceso al di sotto del 40% per i ragazzi degli ultimi anni dei corsi di studio. L’importanza di dare priorità al rientro in presenza dei ragazzi del primo anno, peraltro in linea con quanto accade nel panorama nazionale – riconosce l’Unical – è confermata dagli esiti del sondaggio”. Auguriamo che i fatti siano conseguenti, per quanto è chiaro che “il rientro in aula sarà limitato agli studenti del primo anno dei corsi triennali e magistrali a ciclo unico, sempre con modalità mista (tutte le lezioni in presenza saranno disponibili anche on line)”.

La didattica poteva tornare in aula già dal primo marzo, in concomitanza con l’avvio del secondo semestre e allo scadere dell’ultimo decreto rettorale, poi prorogato di una settimana e adesso di due. Dal 15 marzo, quindi, “salvo ulteriori criticità”, gli studenti del primo anno dei corsi triennali e magistrali a ciclo unico avranno la possibilità di tornare al Campus, così come saranno nuovamente accessibili tutte le attività di laboratorio, di tirocinio, di tesi e di ricerca difficilmente surrogabili in modalità telematica. “Il Coruc – si legge ancora nella nota – ha anche auspicato che la Regione acceleri i tempi per la somministrazione dei vaccini al personale universitario”.

A proposito di vaccini, la stessa Unical si è offerta di contribuire direttamente alla campagna di vaccinazione, mettendo a disposizione le proprie strutture: priorità verrebbe data proprio ai docenti che, salvo ripensamenti, torneranno in aula il 15 marzo. 

(foto repertorio)

Die

FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial