Unical UNIVERSITÀ

Presentati all’Unical i bandi d’ammissione, tasse e servizi: ecco le novità

La parola d’ordine è “semplificazione”, e non solo per gli studenti. Redatti nel segno della semplificazione, sono stati presentati all’Università della Calabria i due bandi relativi uno all’ammissione ai corsi di studio per le aspiranti matricole e l’altro a tasse, servizi e diritto allo studio per tutti gli studenti. Un bando unico quest’ultimo – hanno spiegato il rettore Gino Crisci, il prorettore e delegato al Centro Residenziale Luigino Filice e il dirigente Franco Santolla – e non più due bandi distinti gestiti da strutture distinte, com’era fino all’anno scorso nel caso delle Segreterie studenti e del Centro Residenziale. Lo snellimento burocratico promesso dalla nuova amministrazione comincia da qui: d’ora in poi i conti si fanno solo negli uffici del CR e qui lo studente dovrà andare a bussare non solo per borse di studio, alloggio e mensa, ma anche per tasse e contributi. 

L’offerta formativa. Come annunciato l’offerta didattica 2014/2015 non subisce variazioni rispetto allo scorso anno: 5120 i posti disponibili per 35 corsi di laurea (triennali e magistrali a ciclo unico). Le domande di immatricolazione si presentano on-line sul sito delle segreterie dall’1 al 27 agosto. Il test d’ingresso è selettivo solo per i corsi di studio erogati dai dipartimenti di Ingegneria (ad eccezione di Ingegneria Chimica ed Ambientale). Per tutti gli altri, i test previsti sono finalizzati solo alla verifica delle competenze iniziali degli studenti già immatricolati. Per chi volesse maggiori informazioni sui corsi di laurea, magari perché è ancora indeciso sul percorso di studi da intraprendere, è già attivo il consueto servizio di orientamento “Ti presento Campus” (dall’1 al 13, 18 e 19, 25 e 26 agosto).
Tasse e contributi. Diventa variabile (da 365 a 425 euro) l’importo della prima rata, calcolato sulla base del reddito dichiarato dallo studente contestualmente alla domanda di ammissione, sempre sul sito delle segreterie, entro il 27 agosto (la scadenza per gli anni successivi al primo è il 15 ottobre). Questo termine è improrogabile, pena il pagamento degli importi massimi previsti per prima e seconda rata (per un totale di 1725 euro!). Variazioni in vista anche per la seconda rata il cui importo massimo scende da 1400 a 1300 euro, per gli studenti con ISEEU uguale o superiore a 40mila euro, e per chi omette di certificare i propri redditi; per tutti gli altri, suddivisi in fasce di reddito, sono previste piccole riduzioni. E per chi paga on line c’è anche uno sconto di 5 euro. Novità per la tassa di duplicato del libretto, che passa da 20 a 6 euro. Mentre sparisce la tassa di trasferimento da altri atenei (pari prima a 100 euro), evidentemente per incentivare l’immigrazione degli studenti verso l’Unical. Abolita anche la maggiorazione del 5% sulla rateizzazione richiesta da studenti particolarmente bisognosi: resta la rateizzazione, ma “senza interessi”. Istituiti infine premi di studio per meriti sportivi e civili, per un massimo di 800 euro.
Diritto allo studio e servizi. Anche qui le novità come dicevamo non mancano, alcune positive altre discutibili. La notizia migliore riguarda gli idonei beneficiari, esonerati a monte dal pagamento della prima rata delle tasse, e non più costretti a pagare per poi aspettare il rimborso. Va meno bene agli idonei non beneficiari, in particolare i meno abbienti, non più suddivisi per fasce di reddito nel pagamento del servizio alloggio: 80 euro per una camera doppia, 110 per una singola, il canone diventa uguale per tutti, sia per chi ha ISEEU uguale a zero (che prima pagava 63-73 euro), sia per chi ha ISEEU uguale a 15mila euro (che prima pagava 126-146 euro). Infine la novità più curiosa, che ha fatto storcere il naso ai rappresentanti degli studenti: l’assegnazione degli alloggi alle matricole avverrà tramite estrazione casuale del posto letto, non più sulla base della scelta dello studente convocato in ordine di graduatoria. Modifiche, queste ultime, che snelliscono senz’altro il lavoro degli uffici del CR, ma che non appaiono migliorative sul piano del diritto allo studio. La scadenza per la presentazione della domanda per la borsa di studio è fissata al 27 agosto per tutti.

Die
FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial