MULTIMEDIA SOCIALE Unical Zoom

“Germogliare senza mai tagliare le proprie radici”, con Entropia ARCI ritorna nel Campus

È stata un’occasione di festa ma anche di confronto l’iniziativa svoltasi giovedì 31 marzo 2022 al Dam in occasione dell’apertura del circolo Arci Entropia all’interno del Campus. Ad inaugurare il nuovo volto dello storico spazio sociale è stato il presidente nazionale di ARCI Daniele Lorenzi, accompagnato da Walter Massa, responsabile nazionale dell’Organizzazione e Rapporti con il territorio. Al dibattito, svoltosi davanti a una numerosa platea, hanno partecipato anche l’assessora alla Cultura del Comune di Rende Marta Petrusewicz e la direttrice del centro Women’s Studies Giovanni Vingelli. “Non è il primo circolo ARCI aperto nel Campus”, ha subito sottolineato la presidente di Entropia Daniela Ielasi, ricordando la figura di Gigi Commisso, indimenticato animatore del primo circolo negli anni ’90, da cui tante esperienze collettive hanno avuto origine. 

Ielasi ha spiegato i motivi che hanno spinto l’associazione ad entrar a far parte di questa grande famiglia e rete associativa nazionale: fra questi sicuramente il fatto di riconoscersi nei principi e valori che Arci rappresenta, ma anche la necessità di rispondere a un difficile momento storico in cui la socialità è stata messa a dura prova.

Durante gli interventi sono state tante le parole di elogio per il lavoro portato avanti dall’associazione in questi anni, lo stesso presidente nazionale ha definito Entropia “un modello di circolo a cui tutti potrebbero ispirarsi”. Vingelli ha parlato dell’importanza di spazi in cui sentirsi accolti e più sicuri, in cui trascorrere del tempo insieme senza necessariamente dover inseguire la produttività a tutti i costi, spazi dove accettare l’altro ed essere accettati nella propria unicità. Petrusewicz ha lodato la capacità di “germogliare senza mai tagliare le proprie radici”: la forza di Arci nazionale è la stessa che anima il Filorosso, uno spazio da cui sono germogliate tante altre esperienze, associative, teatrali, editoriali, musicali. 

Daniele Lorenzi è stato inoltre ospite in studio di radio NoBorders, intervistato dai volontari del Servizio Civile Universale. Il presidente di Arci ha ripercorso ai microfoni la sua lunga esperienza con Arci, raccontando ai volontari anche il periodo vissuto a Cuba, dove incontrò Fidel Castro. Durante l’intervista, si è soffermato infine sui progetti futuri che Arci intende promuovere soprattutto in favore dei giovani.

Potete ascoltare l’intervista integrale QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial