CALABRIA

“Ritrovarsi” a Mandatoriccio. L’idea di un gruppo di giovani per restare al Sud

Il Castello dell’Arso a Mandatoriccio (CS) apre le porte al pubblico quest’estate grazie alla creatività e all’impegno di un gruppo di giovani del luogo. “Fiuminarso” è il nome dell’associazione che dal 5 al 9 agosto animerà il Castello con attività di teatro, cinema, danza e musica. L’obiettivo del festival “Ritrovarsi” è ammirevole e prova a ribaltare, partendo dall’estro creativo dei giovani, un’immagine del Sud deturpata, afflitta, incerta. I fondatori del gruppo (Lena Benedetta De Falco, Giulia Mascaro, Daniela Avanzato, Vanessa Romano e Lorenzo Emilio De Micco) sono accomunati da radici nel Sud, trasferiti al Nord e ri-trasferiti nelle proprie terre d’origine, una “community di sognatori che crea per valorizzare le terre di origine abbandonate e ritrovate”. “Riprendersi spazi, sogni, speranze e possibilità, plasmare con creatività il futuro del Sud, opporre all’emigrazione presenza e progettualità”: con queste premesse, Mandatoriccio diventerà luogo di rigenerazione attraverso attività culturali, sociali e turistiche.
 
Fra gli appuntamenti previsti, segnaliamo il laboratorio “Frammenti di Shakespeare” condotto da Antonio Conti, Matteo Finamore e Simone Zampaglione. Il laboratorio si concentra sul lavoro di gruppo attraverso i training che preparano l’attore alla performance: l’esito del laboratorio prenderà in considerazione diverse scene tratte dai testi di Shakespeare, creando un prodotto finale itinerante. Conti e Zampaglione sono cresciuti insieme artisticamente negli ultimi sette anni, partendo da spazi universitari comuni come il Filorosso dell’Unical o la fucina della compagnia Teatro Rossosimona condotta dal Maestro Lindo Nudo, ma seguendo anche percorsi differenti. Il primo, originario di Rossano, ha iniziato a studiare canto con il soprano rossanese Marilù Brunetti, proseguendo con maestri di calibro nazionale ed internazionale come Mingardi e Dalla, per concludere un lavoro su Schuman e Schubert con il maestro Alexander Lonquich. Decide di intraprende gli studi attoriali partecipando a diversi laboratori, dove ha conosciuto il suo compagno artistico. Il secondo, reggino verace, vive attualmente a Roma dove continua i suoi studi all’accademia Fondamenta, è uno stuntman, artista marziale ed atleta di Calisthenics. Ha la passione per il teatro dall’età di 16 anni e alimenta la sua conoscenza attoriale studiando costantemente con diversi maestri calabresi muovendo così suoi primi passi come professionista. La sua preparazione e bravura artistica lo lega ad Andrea Puglisi, giovane attore siciliano con il quale collabora attivamente da due anni.
FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial