CULTURA Musica

Agglutination Metal Festival, il 17 agosto la XXV edizione

Sempre più internazionale l’Agglutination Metal Festival, il più longevo festival italiano in ambito hard-rock heavy metal, oltre che il più grande del Sud Italia e tra le più importanti manifestazioni nazionali del genere. Giunto alla XXV edizione, l’evento lucano si svolgerà come al solito a Chiaromonte (PZ) sabato 17 agosto e sono ben 8 i gruppi in cartellone, provenienti da ben tre continenti, a partire dagli inglesi Napalm Death, icone del grindcore death metal.
I Napalm Death si formano a Meriden (vicino Birmingham) nel lontano 1981, oggi possono vantare di essere i capostipiti di un certo genere con alle spalle ben 23 album pubblicati tra studio e raccolte. Al quintetto inglese si affiancheranno come co-headliner sul palco gli americani Death Angel, altra pietra miliare del thrash metal mondiale, attivi anche loro fin dagli anni 80’ e con molti album all’attivo. La band di San Francisco presenterà in esclusiva per il centro-sud Italia i pezzi del nuovo cd appena uscito.
Terzo gruppo straniero saranno i blacksters norvegesi Carpathian Forest. Presenti nei più importanti festival d’Europa, quali Hellfest, Kaltenbach, Netherlands Deathfest, arriveranno per la prima volta in assoluto al Sud Italia. Per chiudere invece con le bands estere che saliranno sul palco dell’Agglutination, avremo da Carthage, Tunisia, i Carthagods. Fautori di un heavy metal molto variegato con influenze hard-rock, hanno appena pubblicato il nuovo cd “The Monster in Me”.
Oltre ai tre gruppi stranieri ci sarà poi il graditissimo arrivo dei toscani Strana Officina, con il loro undicesimo album, per una data esclusiva al Sud. Andrà ad arricchire la proposta di questa XXV edizione anche Mario “The Black” Di Donato, vera icona della scena italiana del rock/metal. Musicista attivo dal 1967, anno in cui ha dato vita al suo primo gruppo, Di Donato è un artista eclettico: pittore affermato, le sue opere hanno fatto il giro del mondo, ricevendo importanti premi e riconoscimenti. Ma la sua creazione principale negli ultimi 25 anni sono i “The Black”. Una band dal sound unico, che combina elementi di heavy metal e doom con tocchi di metal e rock progressivo italiano.
Ad aprire il festival invece saranno i lombardi Scream Baby Scream, vincitori del Take Off Contest nazionale, a cui hanno partecipato decine di gruppi da tutta Italia. I S.B.S. hanno prevalso nella finale live svolta a Bari, riscuotendo un notevole apprezzamento.
Un festival molto heavy quello in programma ma anche variegato nel sound, che attira ogni anno tantissimi appassionati del genere da tutta la penisola. Lodevole lo sforzo organizzativo dell’Associazione Culturale Agglutination e del suo direttore artistico Gerardo Cafaro che, con immensa passione e un notevole sforzo economico, continuano a tener vivo questo evento. “Purtroppo non si arriva quasi mai a coprire i notevoli costi per allestire una produzione di questi livelli – confessa il direttore artistico – con gruppi esteri davvero blasonati che vengono in Italia per un’unica data e un mega palco di oltre di 300 mq. Se la manifestazione ancora non è morta è soprattutto grazie ai tantissimi amanti di questa musica che continuano a seguire e supportare l’Agglutination Metal Festival. E’ la dimostrazione di una grande aggregazione e fratellanza tra giovani di ogni parte: per l’evento del 17 agosto sono stati organizzati appositamente autobus da Napoli e Salerno, Lecce e Brindisi, Bari e Foggia e naturalmente dalla Basilicata. Questo rappresenta anche una notevole ricaduta economica per il territorio, già da adesso pare difficile trovare posti letto liberi nel circondario”.

Ulteriori informazioni sono reperibili sulla pagina Facebook del Festival.

FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial