Migranti UNICAL

Due giorni con la Festa dei Popoli 2019. Appuntamento il 15 e 16 ottobre

Nelle giornate del 15 e 16 ottobre torna all’Unical l’edizione 2019 della Festa dei Popoli, evento che celebra la diversità e le culture dal mondo. Il campus dell’Università della Calabria accoglie centinaia di studenti internazionali, che durante la Festa dei popoli presentano e condividono con il campus e tutto il territorio le loro culture.
Quest’anno si alterneranno durante gli eventi in calendario per le due giornate ospiti interni e esterni al campus, in programma anche una diretta streaming con ex studenti dell’Unical che dal proprio paese parleranno alla comunità attraverso il collegamento che si terrà nell’aula Caldora alle ore 10 di martedì 15. Durante l’evento l’intrattenimento musicale è a cura del percussionista ivoriano Moussa Ndao, le cui esibizioni spaziano dalla tradizione ivoriana,ai ritmi d’area mandinga fino a quelli Senegalesi. Subito dopo il taglio del nastro aprirà il percorso degli stand dal mondo nell’area adiacente alla mensa del quartiere Maisonettes, preparati dagli studenti internazionali, dove sarà possibile assaggiare, ascoltare, guardare il mosaico multiculturale disegnato dagli stand dei vari paesi.
All’ora di cena, grazie alla gentile collaborazione della Cascina, presso la mensa delle Maisonettes, sarà possibile degustare specialità etniche dal mondo, per gli studenti alla tariffa prevista dal proprio tesserino e per gli esterni al costo di 7 euro. Alle ore 20:30, concerto degli Hantura, etichetta ELCA SOUND, gruppo di musica etnica-popolare di Petilia Policastro, nella provincia di Crotone che utilizza strumenti tradizionali calabresi: chitarra battente, mandolino, lira, ciaramella, tammorra, organetto ed altri. Giovanni Ziparo (batteria e percussioni), Franco Comberiati (chitarra classica ed acustica), Salvatore Pingitore (basso e contrabbasso), Gino Carvelli (chitarra battente, mandola, voce), Domenico Ierardi (fisarmonica), Mario Carvelli (flauti e voce) e Carmen Comberiati (voce), apprezzati in tutto il mondo, hanno suonato oltre che in Italia, in Germania e in Svizzera.
Nella seconda giornata l’apertura degli stand, prevista sempre per le 15:30, anticipa le esibizioni degli studenti internazionali del Festival delle nazioni dalle 16:00 alle 19:00 presso gli stessi stand. Le esibizioni più creative saranno invece premiate dopo cena.
La notte del 16 il palco è degli USB, Unione Suonatori di Base, un concerto per i popoli e per Fabio , per ricordare il cantante del gruppo che ha lasciato una pesante assenza nella band e nella comunità tutta del campus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial