PRIMO PIANO Unical UNIVERSITÀ

Ritorno all’Unical, affluenza ordinata per il primo giorno di lezione in aula

L’Università della Calabria torna timidamente a ripopolarsi, dopo sette mesi di deserto. Alla ripresa delle lezioni in aula gli studenti si sono presentati puntuali e ordinati: 2500 gli ingressi registrati secondo le stime dell’ateneo e altrettanti quelli attesi nel pomeriggio. Nessuna fila, parcheggi semivuoti, niente di lontanamente paragonabile all’avvio caotico d’anno accademico a cui l’Unical ci aveva abituati. Alcuni docenti, arrivati a lezione, hanno trovato persino l’aula vuota. Deluse per la bassa affluenza le associazioni studentesche che, finalmente riaperte, avevano preparato l’accoglienza con tanto entusiasmo. 

Comunque non tutti i Dipartimenti erano pronti all’appuntamento. Prevista per il 28 settembre, l’avvio della didattica in presenza era slittata al 5 ottobre. L’app Smart Campus per la prenotazione del posto si è resa disponibile solo pochi giorni fa sugli store. A Studi Umanistici, dove le matricole, lo ricordiamo, seguiranno comunque a distanza (unico dipartimento in tutto l’ateneo), l’orario delle lezioni è stato pubblicato nel weekend, con modifiche successive. Giurisprudenza, con un preavviso di neanche 24 ore, ha annunciato un ulteriore slittamento e l’avvio dei corsi per il momento solo on line.

Sarà una settimana di assestamento, lo ha dichiarato anche il rettore Nicola Leone, nel suo saluto di benvenuto. “È una grande emozione rivedervi qui nelle aule e sul nostro ponte – ha dichiarato oggi – La ripartenza ha richiesto enormi sforzi. Molte cose sono state realizzate e altre sono in via di completamento. Questa prima settimana sarà di rodaggio, ma con il contributo di tutti sono certo che supereremo ogni possibile disguido. L’invito, che rivolgo a voi studentesse e studenti, è quello di frequentare le lezioni e di vivere il campus, rispettando le norme di sicurezza”.

Le disposizioni attualmente in vigore nell’ateneo sono quelle riportate nell’ultimo decreto rettorale, emanato l’1 ottobre ed in vigore fino al 31. Si raccomanda l’uso della mascherina anche all’aperto, come imposto dalle ordinanze regionali e nazionali. Poche novità rispetto a settembre, come la riapertura delle associazioni e la possibile riapertura dei centri comuni, ancora da valutare. Due le mense attive, Maisonnettes e Martenson. Chiuse invece le sale studio delle biblioteche, chiusi cinema e teatri: la vita del Campus, per quanto citata, non viene per il momento incoraggiata. Ma questo è un altro discorso: per oggi godiamoci l’emozione del ritorno.

Daniela Ielasi

FaC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial